COSA E’ L’EPICONDILITE?
L’epicondilite (o gomito del tennista), è una patologia dovuta all’infiammazione dei tendini dei muscoli dell’avambraccio al loro punto di inserzione sull’epicondilo (estremo distale dell’omero). È provocata da una sollecitazione eccessiva di questa inserzione e da microtraumi ripetuti. Sembrano avere un ruolo anche l’invecchiamento del tessuto tendineo, errori nella tecnica di esecuzione di alcuni movimenti ripetuti, una certa predisposizione individuale.

COME AGISCE LA MAGNETOTERAPIA?
L’effetto terapeutico della magnetoterapia si esplica essenzialmente a livello di: riparazione dei tessuti; infiammazione ed edema; dolore, andando a riattivare la pompa Sodio-Potassio con conseguente restaurazione del normale equilibrio idrosalino, riduzione dell’ edema e della sofferenza cellulare e ristabilizzazione del normale potenziale transmembranale.

14 giugno 2013
Fotodinamica quale strumento di bellezza e salute

Fotodinamica quale strumento di bellezza e salute

Il trattamento della pelle con Fotodinamica è un sistema innovativo non chirurgico ed indolore per prendersi cura di diversi in estetismi della pelle. Il principio generale […]
18 aprile 2013
Curare la coxalgia per mezzo dell'elettroterapia

Curare la coxalgia per mezzo dell’elettroterapia

Cos’è e cosa causa la Coxalgia? Questa forma dolorosa può avere cause articolari, infiammatorie o traumatiche. Particolarmente fastidioso perché inibisce i movimenti e costringe ad una […]
9 gennaio 2013
Vene varicose, come curarle attraverso l'uso della Magnetoterapia

Vene varicose, come curarle attraverso l’uso della Magnetoterapia

COSA SONO? Le vene varicose o varici non sono altro che il risultato, apprezzabile in superficie, dell’inefficienza del circolo venoso profondo. In particolare, le varici sono […]
23 novembre 2012
La Magnetoterapia per la cura dell'Epicondilite

La Magnetoterapia per la cura dell’Epicondilite

COSA E’ L’EPICONDILITE? L’epicondilite (o gomito del tennista), è una patologia dovuta all’infiammazione dei tendini dei muscoli dell’avambraccio al loro punto di inserzione sull’epicondilo (estremo distale […]