Colesterolo aumenta in inverno
Dicembre … il colesterolo sale
22 dicembre 2015
Perché funzionano gli ultrasuoni
Perché sono efficaci gli ultrasuoni?
26 dicembre 2015

La magnetoterapia complemento nelle terapie per la cellulite

La magnetoterapia complemento nelle terapie per la cellulite

Un errore comune quando si pensa al problema della cellulite è che si pensa sia un eccesso di adiposità localizzata. La vera patologia infatti non dipende da questo ma da una affezione degenerativa del tessuto adiposo dovuta ad alterazioni del microcircolo.

La conseguenza?

L’aumento del volume delle cellule adipose e la presenza di liquidi negli spazi intercellulari, ossia ritenzione idrica.

Tecnicismi a parte la cellulite che si accumula specialmente su cosce e glutei con la caratteristica pelle a buccia di arancia o le cosiddette fossette è antiestetica e fastidiosa, un problema specialmente per le donne e che stress e stile di vita sedentaria o alimentazione disordinata fanno aumentare.

Ci sono molti modi di trattare la cellulite, e una terapia per la cura che viene usata come complemento associabile alle varie terapie proposte è la magnetoterapia.

Come agisce la magnetoterapia?

Induce una forte sollecitazione del metabolismo e localmente della microcircolazione e favorisce il riassorbimento del ristagno dei liquidi.

Spesso è indicato l’apparecchio per magnetoterapia ad alta frequenza in quanto riesce ad avere una maggiore penetrazione nei tessuti.

Quindi, la cellulite non si deve solo subire. Si può trattare. Naturalmente prima di intraprendere qualsiasi terapia è d’obbligo consultare uno specialista che ci potrà spiegare indicazioni e controindicazioni personalizzate.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>