TENS terapia e teoria del gate control
TENS terapia e la teoria del “gate control”
28 marzo 2018
Detrazione fiscale 2018 su apparecchi elettromedicali
Modello 730/2018 detrazioni per apparecchi elettromedicali
30 maggio 2018

Dolore e fisioterapia: i tanti rischi della vita sedentaria

Dolore e fisioterapia: i tanti rischi della vita sedentaria

E’ un dato di fatto: la vita sedentaria non fa bene. Lo abbiamo sentito più e più volte, ci viene ripetuto di  continuo e forse lo abbiamo anche sperimentato di persona.

La vita sedentaria favorisce infatti l’insorgenza di una serie di problemi fisici che vanno dall’obesità al mal di schiena e alle articolazioni, dai disturbi cardiocircolatori all’osteoporosi, ma anche, secondo alcune ricerche, apre la porta a problemi psichici (come ansia e la tendenza ad allarmarsi senza alcun motivo).

Anche le posture scorrette e la mancanza di attività fisica influenzano alcune delle patologie sopra menzionate.

A chi rivolgersi allora?

Ci si può affidare ad un fisioterapista che può scoprire la causa che ha generato il sintomo doloroso e studiare la terapia idonea al paziente (che può consistere in massaggi, ginnastica posturale o terapie strumentali, per menzionarne solo alcune) per dare sollievo dal dolore.

Il fisioterapista potrà anche darti consigli pratici su come evitare le posture scorrette e su come sostituirle con quelle corrette e consigli pratici su come effettuare esercizi riabilitativi ed evitare che le problematiche che abbiamo elencato si trasformino in situazioni croniche.

Fisioterapia e qualità della vita

Prima o poi nella vita tutti quanti abbiamo sofferto di “malesseri” o “dolori” (come un mal di schiena o un infortunio non grave ma doloroso) che se non trattati abbassano decisamente la qualità della vita. Una corretta fisioterapia aiuta a non soffrire inutilmente.

Sempre sotto la supervisione di un fisioterapista abilitato, inoltre, ci si può avvalere di fisioterapia a domicilio in quanto oggigiorno esistono una vasta gamma di terapie (da quelle che non richiedono una strumentazione specifica a quelle strumentali più avanzate) che possono essere praticate comodamente a casa propria.

Naturalmente, anche se effettuata nella comodità del proprio salotto, la terapia a domicilio non va ovviamente inventata dal paziente, ma concertata sempre con il terapista, evitando le iniziative fai da te.

Lo staff di Carfea Italia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>